Breaking News

Le ultime Notizie da Of Osservatorio finanziario

Giovani e banche

Giovani e banche: un feeling che non si trova

È iniziato. È un riflusso. In altre parole, si è aperta una stagione in cui, in particolare per conti correnti e depositi, la banca torna in campo anche nel segmento di clientela tradizionale e giovani. Target che sembrava dovessero essere affidati in esclusiva alle “nuove banche”, o “parcheggiati” nell’home e mobile banking, per lasciare al marketing i verdi pascoli della clientela affluent. In realtà, pur in presenza di buoni o ottimi risultati in termini di accessi e di successo nei social network, l’online non performa: non arrivano giovani clienti e soprattutto non si firmano contratti (...)


Il futuro dei soldi febbraio 2015

Home e mobile banking: strategie di fidelizzazione dei clienti

L'innovazione gioca un ruolo di prim'ordine nelle strategie di marketing volte fidelizzare i già clienti. Le principali novità introdotte dagli istituti di credito nel bimestre di rilevazione compreso tra dicembre 2014 e febbraio 2015, infatti, riguardano proprio l'implementazione di soluzioni tecnologiche volte a semplificare il rapporto con i clienti, rendendo al tempo stesso più appetibile l'offerta bancaria. Il fulcro dell'innovazione in questo inizio anno ruota quindi per lo più intorno alle due macro-categorie di home e mobile banking che diventano più semplici da utilizzare, intuitive, e user friendly. E introducono soluzioni e servizi di pagamento o di gestione dell'operatività bancaria del tutto nuovi e, finora, mai sperimentati (...)


promodi bg stile libero banca generali febbraio 2015

L'evoluzione del marketing bancario

Il marketing bancario evolve alla ricerca di nuove formule. D’altro canto, con rendimenti sempre in discesa, offrire tassi più vantaggiosi della media non è più vincente. E non bastano più nemmeno riduzioni di spread e condizioni economiche o buoni sconto e gadget.

Il mese di febbraio ha visto la nascita di 3 nuove formule. La prima è di Intesa Sanpaolo che a chi richiede un mutuo regala l’assicurazione auto ViaggiaConMe a zero spese per il primo anno. Riuscendo a vendere, così nello stesso momento due prodotti. E con l’intento di raggiungere gli obiettivi di Banca 5, cioè (...)


unicredit interno filiale piazzale aulenti milano 2014

Revamping. 2015 l'anno della nuova filiale

Nelle filiali è imminente la seconda rivoluzione. La prima, ormai conclusa, ha riguardato l’eliminazione delle code agli sportelli, grazie all’introduzione dei servizi diretti. Quella di oggi riguarda il cosiddetto “contatto personalizzato”, che passa attraverso qualcosa di nuovo e antico insieme: il caffè, il quotidiano e la rivista, la poltrona comoda e il relax, tutto però in formato rigorosamente tecnologico. La filiale 2015 vorrebbe diventare un luogo di accoglienza e ristoro dove (...)


unicredit subitocasa

Aumenta l'offerta di mutui. Cala il rendimento dei conti

Nell’area mutui, l’offerta maggiore continua a registrarsi per richieste con LTV fino al 50%. Ultima ad offrire uno spread sotto il 2% (1,90%) è Banca Carige che a differenza delle proposte dei concorrenti offre anche una durata molto limitata, non più di 15 anni. Il trend di erogare mutui solo a chi dispone di una liquidità significativa ed è disposto a pagare la metà del valore dell’immobile continuerà nel corso dell’anno sia per le grandi banche sia per quelle territoriali. In prima linea resta UniCredit che ripropone la promozione su Mutuo Valore Italia con spread ribassato dal 2% all’1,75%, il più basso attualmente per i variabili.


conto inproprio bancoposta

Speciale Cina. Il ruolo di BancoPosta

Le Pmi italiane stanno lavorando attivamente all’estero anche e soprattutto in Estremo Oriente e così questo numero dedica lo speciale alla Cina e a prodotti/servizi che le banche offrono a chi opera in quel Paese. Tra le offerte più interessanti quelle di Poste Italiane che tra gli altri prodotti ha spinto alla fine dell’anno sui conti correnti, con un’offerta che combina prodotti bancari con quelli telefonici, assicurativi e postali da richiedere come un pacchetto unico.

Il 2015 sarà l’anno dell’Expo milanese per cui ...


carta enjoy skipass UBI

Sociologi OUT. Agenti (immobiliari e assicurativi) IN

Come di consueto il Rapporto mensile La Bussola Retail apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

UniCredit ha lanciato il 13 dicembre 2014, con una campagna sui principali quotidiani nazionali con il claim "vendere o comprare casa non è un gioco", la società di intermediazione immobiliare UniCredit Subito Casa. Gli immobili acquistabili sono visibili sui sito www.unicreditsubitocasa.it. Tra i servizi proposti, il Fascicolo Casa, per attestare la regolarità dell'immobile per chi compra e per chi vende.
Intesa Sanpaolo per i servizi extra bancari punta soprattutto sul nuovo portale di ecommerce Created in Italia che, in vista di Expo, permette alle aziende di vendere online i loro prodotti (cibo e turismo in primis).
L'approfondimento sui servizi extra bancari delle principali banche è contenuto nel Rapporto Trend 2015 di Of-Osservatorio finanziario disponibile su richiesta.


La Banca è sempre meno "banca"

Come di consueto il Rapporto mensile La Bussola Innovazione apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

Gli istituti di credito fanno sempre meno le banche, e sono alla ricerca di altri strumenti per relazionarsi con i clienti che esulino dall’operatività in senso stretto. Ecco perché la tecnologia gioca un ruolo di prim’ordine nel tentare di risollevare l’indice di fiducia e di gradimento. In questo ultimo numero dell’anno, il principale trend dell’innovazione è proprio quello del restyling tecnologico a tutto tondo, che coinvolge vari aspetti dell’attività bancaria, e mira a trasformarne l’immagine e il posizionamento.

Un primo ambito di sviluppo, come si legge dai piani industriali per i prossimi tre anni, riguarda le filiali che cambiano volto e diventano hi-tech. L’operatività diventa fai-da-te, le barriere visive e architettoniche si assottigliano fino quasi a scomparire, e il rapporto con i clienti diventa informale, mediato da tablet e maxi schermi che (...)


Senza stress (Test) si ricomincia

Come di consueto il Rapporto mensile La Bussola Retail apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

La Bussola di Novembre 2014 segnala una generale ripresa dell’attività promozionale e di lancio o rilancio di nuovi prodotti. Nell’advertising è da segnalare la prima volta in TV e sui quotidiani della Cassa Depositi e Prestiti, che ha scelto la voce narrante dell’attore Giancarlo Giannini mentre prosegue la scelta di Claudio Bisio come testimonial dei nuovi spot di Intesa Sanpaolo, la più attiva nelle attività promozionali del periodo anche grazie al lancio delle numerose attività previste per Expo 2015 di cui è Official Global Partner. Banca Mediolanum non rinuncia alla famiglia Doris e il nuovo spot ha come protagonista il figlio del fondatore, Massimo.

UniCredit, che ha appena lanciato una nuova gamma di conti correnti, ha preferito concentrare l’attenzione sull’iniziativa commerciale “Subito Banca Store”, con l’obiettivo, a un anno e mezzo di distanza dal lancio dell’iniziativa, di ampliare la gamma di servizi verso l’e-commerce. Lo testimonia anche il revamping delle sue filiali che stanno via via aprendo a inizio novembre in diverse città. Mentre anche Intesa Sanpaolo sta sperimentando e provando con alcuni clienti le sue nuove filiali. Nei nuovi prodotti, è da segnalare l’attività di “riparametrizzazione” dei conti correnti. Dopo UniCredit con MyGenius, è la volta di Popolare di Bari che ha lanciato la rinnovata gamma Zero24, Pocket e Web, con una novità: (...)


Eppur si muove

Come di consueto il Rapporto La Bussola PMI apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

Expo 2015 – e di conseguenza il business agro-alimentare – i pagamenti e più in generale i servizi via smartphone, l’apertura al mercato cinese e le notizie intorno ai progetti di Poste Italiane sono al centro del trend del periodo. Sul fronte agro-alimentare, sono fortemente coinvolti i gruppi Intesa Sanpaolo e UBI Banca. La prima, che è global partner ufficiale di Expo 2015, e che da mesi sostiene le imprese clienti nel diventare fornitori dell’Esposizione, è anche da anni, con Agriventure (Mediocredito italiano dal 1° luglio 2014), impegnata allo sviluppo del business agro-alimentare e verde. UBI Banca ha da poco lanciato una nuova gamma di prodotti per il settore agricolo, con un sostegno promozionale consistente. Ma sono segnalate anche altre iniziative minori, ma ugualmente significative comparate alla forza della banca, quali quelle di Creval e di Banca Etica.

Il Mobile Pos per il commercio insieme alle nuove carte di pagamento con tecnologia NFC sono i prodotti di punta del periodo. Le novità principali nel campo delle tecnologie dei pagamenti arrivano proprio da Poste Italiane (...)


UniCredit, MPS e BCC all'attacco

Come di consueto il Rapporto mensile La Bussola Retail apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

L’evento è il lancio della gamma di conti correnti MyGenius di UniCredit. Novità importante per l’impatto che la banca ha sul territorio e perché è un colpo di spugna rispetto alle strategie fin qui portate avanti dal Marketing (leggi la scheda). Si colloca nel filone del conto a moduli “su misura” inaugurato da QuBì di UBI Banca.

Il periodo è caratterizzato anche dall’arrivo (finalmente) di Widiba, la banca online del Gruppo Monte dei Paschi di Siena, dopo un lungo periodo di gestazione, di annunci e il lancio della community. Le prime analisi condotte dagli analisti di Of-Osservatorio finanziario danno per il momento due riscontri positivi. Il primo riguarda l’offerta promozionale: ad esempio, il conto corrente si pone ai vertici della classifica di Of. Il secondo riscontro è la tecnologia: il riconoscimento vocale per l’accesso, token vocale, che rende questo prodotto molto indicato anche a disabili e anziani, ma soprattutto a chi usa cellulare e tablet. Per il momento la community risulta frequentata non secondo le attese e ora bisognerà attendere la verifica all’attività di chatting seguirà quella dell’apertura di nuovi conti correnti.. (...)


Verso la stagione dei rinnovi

Come di consueto il Rapporto trimestrale La Bussola Bouquet Assicurazioni apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

Si sta entrando, come di consueto in autunno, nel periodo in cui si valutano le vecchie polizze e si analizzano nuove offerte, soprattutto nel comparto RCA. Le novità più numerose ancora una volta si trovano in questo quadrante della Bussola Assicurazioni con in prima linea Direct Line e più in generale le compagnie online, che sono le più attive nell’animare web, radio e tv.

Sempre più la concorrenza del comparto RCA si fa con la scatola nera (vedi Infografica a pag 20), ultima a proporla in ordine di tempo la Zurich, ma anche AXA-MPS lo ha annunciato a metà settembre, con app e servizi che intendono monitorare lo stile di guida e premiare la prevenzione. La scatola nera è quindi un modo per proporre un premio personalizzato in base a quanto il cliente è virtuoso: paga meno se guida meglio o in base ai rischi che corre ed è valutata positivamente soprattutto dalle donne, che sono poi nelle famiglie le principali responsabili delle scelte negli investimenti e nelle spese. (...)


Apple Pay. “Nemico” o Partner?

Come di consueto il Rapporto bimestrale La Bussola Innovazione apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

“Le banche non possono fare tutto da sole”, ha dichiarato Federico Ghizzoni,amministratore delegato di UniCredit commentando il lancio del nuovo sistema di pagamento Apple Pay, a inizio settembre. E in effetti, l’innovazione tecnologica che passa per gli istituti di credito, non può prescindere dall’apporto di terze parti. Vale a dire di soggetti non bancari che, già da alcuni anni si sono affacciati prepotentemente sul mercato, stravolgendone gli equilibri. Come Paypal, prima di tutti, ma anche Google e Amazon.

Ecco perché il potenziale arrivo di Apple Pay potrebbe cambiare ancora una volta le carte in tavola. Stavolta in favore degli istituti di credito (vedi speciale a pag. X). E questo è il primo trend dell’innovazione bancaria. Perché il nuovo sistema di pagamenti senza contatto con smartphone si pone a servizio delle banche, non le ostacola. Almeno stando alle dichiarazioni ufficiali (anche se qualcuno ha dei dubbi).

Resta il fatto che, elimina la dipendenza dalle società di telefonia mobile, consentendo un notevole risparmio nei costi necessari alla realizzazione di partnership (...)


BCE e Banca d'Italia danno la scossa

Come di consueto il Rapporto mensile La Bussola Retail apre con un trend che delinea le tendenze di mercato

Le nuove misure adottate da Banca d'Italia dal 10 settembre per valutare la garanzia di finanziamento con l'Eurosistema dovrebbero rendere più interessante concedere prestiti anche sotto la soglia dei 100mila euro com'era in precedenza e anche per persone con elevato profilo di rischio come i giovani con lavoro a tempo determinato: si prevedono quindi campagne per prestiti finalizzati a famiglie e professionisti - oltre che a Pmi - per prestiti di minimo 30mila euro come stanno facendo da anni le finanziarie. È anche possibile che si riprenda a chiamare vecchi clienti con un mutuo o un prestito in scadenza per proporre soluzioni mirate al miglioramento della propria situazione economica o per migliorie alla casa.

Intanto, sono numerose le novità estive sui mutui: Barclays lancia il primo per la clientela premier, Mps ne costruisce uno per la nuova clientela mentre Credem fa scendere lo spread sotto la quota del 2% anche se solo con un Ltv al 50% e con Creacasa fa salire a oltre l'80% il massimo richiedibile grazie alla partnership con Genworth. Il periodo estivo ha visto promuovere ancora il mutuo Db, Cariparma, Banca Mediolanum, UBI Banca e UniCredit con le stesse campagne di primavera. Nei prossimi mesi potrebbero aggiustarsi al rialzo gli spread visto il calo del tasso di finanziamento della bce a quota 0,05% e con euribor praticamente azzerato (0,02% a un mese).

La situazione attuale è però attendista, si cerca di capire come mai, nonostante tassi vantaggiosi e anche regali, le richieste di mutuo andate a buon fine siano ancora scarse. Tanto che UBI Banca a inizio settembre ha tolto le vetrofanie del mutuo in favore di un prestito per la casa al 5% ricordando che il bonus fiscale è in scadenza. (...)


Carte. Back to cash. Il fenomeno Paypal

Nel segmento delle carte e dei pagamenti si evidenziano alcune importanti novità, che sono descritte e analizzate in questo Rapporto Carte di Credito e Prepagate 2014 di Of.

Back to Cash
Il ritorno al contante è un fenomeno globale, non solo italiano. Tanto che l’allarme più forte arriva da USA e UK, cioè da due nazioni che da sempre sono l’esempio di eccellenza nella lotta al cash. Tanto che era difficile solo fino a qualche anno addietro fare acquisti in USA senza disporre di una carta di credito.

Un fenomeno che, almeno per UK, è stato suo malgrado alimentato dal massiccio impegno di Visa a partire dalle Olimpiadi di Londra, nel distribuire carte virtualizzate nelle sim dei cellulari, con il sistema senza contatto NFC. Complice l’aumento delle percentuali delle commissioni e dei costi.

Anche in Italia, dove il contante non è andato mai fuori moda, si segnala, a partire dal luglio 2014, una recrudescenza del fenomeno back to cash, proprio nel momento in cui sta aumentando il numero di POS senza contatto e di mobile POS disponibili sul mercato.

Difficile prevede dove andrà a parare questo fenomeno, acuito certamente dalla stagnante e lunga crisi economica: se si tratta cioè semplicemente di una sorta di luddismo, oppure di qualcosa di più grave e profondo.

Fenomeno PayPal
PayPal è nel mondo il numero uno nei pagamenti online. Ma la vera novità - e anche il reale pericolo per il mercato delle carte e per le banche - nasce dal nuovo servizio CheckIn con cui la società di San Jose, California intende colonizzare il reale, cioè i negozi, i bar, i ristoranti e in generale ogni luogo dove si fanno acquisti, usando la geolocalizzazione Google. PayPal è sbarcata in Germania come ponte verso l’Europa con un impegno iniziale di 35 milioni di euro ...


Il Cliente Migliore? Il Socio (con le promozioni)

... E se si pensa a quanto le banche abbiano cercato negli ultimi mesi di fidelizzare i propri clienti e di offrire a ogni profilo prodotti su misura, è chiaro che il miglior cliente sia proprio il socio, che non solo è in possesso dei prodotti e dei servizi offerti ma è anche parte attiva nell’organizzazione dell’istituto grazie all’acquisto delle azioni.

Non è un caso, quindi, che alcune banche abbiano deciso di puntare proprio su questa tipologia di clientela. L’ultimo esempio è Banca Popolare di Bari che ha deciso di modificare completamente, da aprile 2014, l’offerta bancaria per i soci creando un portale ad hoc in cui prodotti e servizi sono diversi in base al target di appartenenza (giovani, famiglie, pensionati e business).

Ma anche la Banca Popolare di Vicenza ha nel corso dell’anno proposto promozioni e campagne dedicate a loro. E non mancano le proposte degli istituti di credito più grandi, in prima linea il Banco Popolare e UBI Banca.

Con questo Rapporto Soci, Of-Osservatorio finanziario ha scelto di analizzare prima di tutto i prodotti bancari proposti a questa tipologia di clientela (conti correnti, mutui, prestiti, carte di pagamento e assicurazioni). E ha scoperto che proponendo l’acquisto di un numero minimo di azioni le banche riescono a mettere a disposizione dei soci offerte allettanti.

Come quella di risparmiare fino a 300 euro sul canone mensile del conto corrente, ad esempio, come succede in Banca Etruria, o oltre i 10.000 euro per un mutuo da 100.000 euro. Senza contare che alcune proposte non possono essere sottoscritte dal cliente tradizionale, come nel caso di Banca Etica che dà accesso alle richieste di finanziamento ipotecario solo a chi possiede almeno 5 azioni...


UNICREDIT NON È GOOGLE

“UniCredit non è Google”, ha precisato Roberto Nicastro, DG UniCredit, aprendo i lavori dell’Appathon, la maratona per trovare nuove idee nel campo dell’innovazione bancaria. Precisazione inutile (chi potrebbe confondere la grande banca italiana con il motore di ricerca americano)? Forse no. Anzi opportuna.

Marco Barbuti, responsabile della Direzione del Progetto Multicanalità Integrata di Intesa Sanpaolo, in una intervista a Of, ha ammesso che perfino per un grande istituto bancario come ISP è impossibile competere in certi settori dell’innovazione finanziaria. Come nel segmento dei pagamenti mobile.

“Ci sono attori internazionali di grandi dimensioni, che stanno già investendo molto. Dalle società emettitrici di carte di pagamento, come Visa e MasterCard, alle società di telecomunicazioni, passando per i colossi della rete.

Come PayPal, Google, e tra poco anche Amazon. Noi abbiamo investito nel settore e siamo oggi all’avanguardia, - ha spiegato il manager ISP - ma è difficile fare una previsione.” il mondo sta cambiando. E a volte si ha l’impressione che stia andando molto velocemente e in una direzione che non era quella sperata (leggi l’intervista a pag. 46).

Oltre Google e i suoi recenti annunci sul futuro dei pagamenti, di cui tratta lo speciale in questo numero, anche i servizi di PayPal e di Amazon (tre alieni del mondo bancario), tutti a costi azzerati, stanno rendendo difficile la vita a chi deve misurare la propria competitività sul livello di innovazione. E l’ansia genera anche fughe in avanti verso territori incerti.

Come quando si affida a un gruppo di blogger - co-creation team - lo sviluppo del mobile banking, oppure come quando (è proprio il caso di UniCredit e dell’Appathon, descritto in questo numero, si tenta di imitare proprio Google...).